Forcalquier place St Michel ©M. BoutinForcalquier place St Michel ©M. Boutin

Forcalquier, città di Provenza

Forcalquier è ricca di un passato di cittadina di contado. Le strade del centro storico sono un invito a bighellonare.

Dalle stradine alle piazzette, dalla fontana gotica alle dimore, dalla cattedrale alla cappella, il patrimonio storico si offre allo sguardo in un tipico ambiente di villaggio provenzale.

Sai che l’attuale cinema è situato nella cappella di un ex convento delle Visitandine?

Se ti piacciono i mercatini, allora sarai conquistato da quello che si svolge lunedì mattina a Forcalquier. Si dice che sia il più importante mercato della regione. Le bancarelle si installano in tutte le strade della cittadina in un’atmosfera incredibile.

Risveglio dei sensi

Il Convento dei Cordeliers, invece, ospita l’Université européenne des Senteurs et des Saveurs, Università europea delle Fragranze e dei Sapori, un polo di formazione.

In questo convento francescano del XII secolo, che possiede in particolare un chiostro e magnifici giardini, puoi stuzzicare i tuoi sensi e imparare gli usi e i benefici delle piante durante atelier sensoriali: atelier del profumiere, dell’aperitivo…

Panorama dalla Citadelle

Nella parte alta della collina della Citadelle, una roccaforte, ti aspetta un panorama a 360°. Lo sguardo vaga dai tetti della città sino alle prime cime delle Alpi, dalla valle della Durance verso la montagna di Lure e il massiccio del Luberon, vicinissimi.

La Citadelle, che si trova sul posto preciso dell’antico castello dei conti di Forcalquier, è formata da un insieme di fortificazioni al cui apice si erge la cappella Notre-Dame-de-Provence.

La vista avrà la sua parte, ma anche l’udito! Infatti, la cappella racchiude uno dei rari carillon, serie di campane, manuali di Provenza che si suona con i pugni. La domenica mattina e i giorni festivi le sue note riempiono l’aria del suono di musiche tradizionali.

Sempre restando nel patrimonio musicale, l’organo della cattedrale Notre Dame du Bourguet è anche lui degno di nota.

Forcalquier carillon ©Teddy Verneuil

Via Domitia

Vestigia della Via Domitia, o via Domiziana, sono rilevabili nelle prossimità di Forcalquier. Di questa grande via romana che andava dall’antica Roma al sud della Spagna restano crocevia stradali, lavori di opera, pietre miliari, luoghi di culto… che sono parte del nostro passato.

Questa via è d’altronde ancora percorsa, ai giorni nostri, da pellegrini e amanti di trekking che si mettono in cammino verso San Giacomo di Compostela e Roma.

La ronde des crèches - Da un presepe all'altro

D’inverno, la cattedrale Notre Dame du Bourguet espone un presepe provenzale con oltre 100 pastori, inseriti in un decoro di città di contado.

Questo presepe storico fa parte della « Ronde des crèches », che da un luogo all’altro nei dintorni di Forcalquier, fa la meraviglia dei piccoli e dei grandi grazie a degli appassionati che tramandano le tradizioni di Natale.

Patria dello scrittore Pierre Magnan

Quale posto migliore per trovare un libro di Pierre Magnan, in questa città dove ha vissuto e dove ha scritto numerosi romanzi?

Le sue storie si svolgono a Forcalquier e nei suoi dintorni: il cimitero, che fa parte dei beni culturali, con i suoi tassi scolpiti, le rocce delle Mourres e le loro forme strane, la montagna di Lure e i suoi erboristi…

Viene una voglia incredibile di visitare questi posti con un libro in mano!

Forcalquier Les Mourres ©Teddy Verneuil

Per saperne di più

Pin It on Pinterest