Entrevaux citadelle (roccaforte) fortificata Vauban ©T. VerneuilEntrevaux citadelle (roccaforte) fortificata Vauban ©T. Verneuil

Entrevaux, patrimonio di Vauban

Ubicata su uno sperone roccioso in un’ansa del fiume Var, Entrevaux, è fiera del suo ricco e tumultuoso passato due volte millenario.

Citadelle (roccaforte) fortificata

Il Train des Pignes (treno delle pigne) è un mezzo di trasporto originale per scoprire Entrevaux, il suo centro medioevale e la sua citadelle fortificata, partendo da Digne-les-Bains oppure da Nizza. Il primo treno è ideale per approfittare di tutta la giornata sul posto.

All’avvicinarsi di Entrevaux, cullati dal movimento del vagone, appare ad un tratto lo stretto spuntone roccioso su cui è stata costruita la citadelle. Si erge, austero, e sembra sbarrare la strada e il fiume.

Nessuna meraviglia che Vauban abbia trasformato questo luogo in una piazzaforte durante il regno di Luigi XIV.

Villaggio medioevale

La prima immagine arrivando alla stazione, proprio di fronte al borgo e alla citadelle, è ancora più impressionante da vicino. L’ingresso nel borgo attraverso la Porte Royale e il ponte levatoio, promette belle sorprese.

Il villaggio è fortificato, Le case sono alte e strette. Una vera meraviglia!

Nel cuore del borgo, le piazze con le loro fontane invitano ad un momento di pausa, mentre le stradine tortuose danno voglia di avventurarvisi.

Le mura di cinta, il cammino di ronda con le piattaforme, sono testimonianze di antiche tradizioni e della storia. In una stradina, il museo della motocicletta, collezione personale di un appassionato, annovera 75 moto tra cui la più vecchia risale al 1901.

L’ingresso alla cattedrale si trova sulla piazza. Una volta entrati si è in ammirazione dinanzi al coro azzurro e stellato.

La salita verso la Citadelle

Con scarpe adatte, si possono percorrere i 150 m di dislivello che separano il centro borgo dalla fortezza che si trova in alto.

A mano a mano che sali lungo questo sentiero acciottolato, puoi ammirare un paesaggio splendido: i tetti del villaggio che si trovano sotto di te, uliveti, giardini a terrazzo, al cui centro scorre il Var.

Gli appassionati di storia troveranno molte informazioni sulla storia militare di Entrevaux nel museo della Poudrière, ubicato nell’ex polveriera.

Citadelle d'Entrevaux ©Mir

Un ricco patrimonio

Pranzare sulla terrazza di un ristorante, per gustare le specialità di Entrevaux, come il succo di mela dei suoi frutteti, e rifocillarsi è un’ottima idea.

Perché la visita continua con il circuito dei mulini, e la visita a frantoi e mulini per la farina, all’acquedotto e al lavatoio… Il villaggio ha ricevuto il marchio «Villages et Cités de Caractère», sinonimo di un ricco patrimonio.

Ogni due anni, gli abitanti del paese fanno rivivere l’Entrevaux medioevale durante le feste medioevali.

L’itinerario del ritorno, cullato dai movimenti del treno, è un momento propizio per rivivere con la mente tutte queste belle scoperte e con un po’ di immaginazione, ritrovarsi in sogno nell’Entrevaux medioevale.

Per saperne di più

Uffici del turismotourisme-entrevaux.fr (sito web in italiano)

Idea escursionistica: www.rando-alpes-haute-provence.fr/citadelle-et-oliveraies-dentrevaux/ (sito web in francese)

Pin It on Pinterest