L’Alta Provenza Luberon

L’Alta Provenza Luberon

Alta Provenza Luberon, lo sguardo vaga dalle Alpi al Mediterraneo. Ed incrocia i borghi millenari come Forcalquier, Digne-les-Bains, Manosque o Sisteron dai conci lavorati dal sole, incastonati in mezzo alle onde create dai campi di grano o di lavanda, e ai mille arbusti profumati di macchia mediterranea che creano a loro volta, macchie di colore e oasi odoranti.

Più a nord, ripide pareti rocciose primeggiano su una natura sublime. Terra di contrasti, di diversità, rivelata da un’eccezionale luminosità dove « colui che », sportivo, riflessivo, solitario o in famiglia, « vorrà entrare in questi territori felici troverà le porte aperte » (Jean Giono).

Scoperta culturale

Alta Provenza LuberonNel territorio di Forcalquier, ogni pietra attesta la presenza millenaria dell’uomo. Antico tracciato della via Domitia, paesi arroccati di origine medievale, cappelle e chiese romaniche, castelli di campagna e opulenti fattorie.

Dal Priorato di Salagon, sede del Musée départemental ethnologique (museo provinciale etnologico), a quello di Ganagobie, dalla Rotonde di Simiane al castello di Sauvan, andate alla scoperta di un patrimonio eccezionale!

Gli antichi borghi medievali delle valli di Durance e Bléone hanno un certo carattere: Sisteron con la sua celebre cittadella, edificata su una chiusa del fiume, resta la porta della Provenza in provenienza dal nord; Manosque che è poggiata quasi come un ciottolo nella valle della Durance; Digne-les-Bains, città termale, il cui campanile si erige dritto sullo sfondo delle montagne.

E la terra degli scrittori: Jean Giono, Paul Arène, Maria Borrely, Pierre Magnan, René Frégny…

Informazioni turistiche Alta Provenza Luberon

Sul posto, tredici strutture di accoglienza turistica, Ufficio del Turismo e Syndicats d’Initiative (associazioni pro loco) sapranno consigliarvi ed informarvi durante le vacanze.

Sono ubicati lungo le rive dei laghi di Esparron o di Sainte-Croix-du-Verdon o in pieno centro di cittadine dotate di un notevole patrimonio culturale: Annot, Entrevaux, Gréoux-les-Bains, Moustiers-Sainte-Marie, Quinson, Riez…

Attività di svago e sport all’aria aperta

Alta Provenza LuberonPartire per un’escursione di alcune ore o un trekking di più giorni è un’esperienza da non dimenticare.
Negli olezzi di una terra provenzale inondata di luce, a piedi, a cavallo, in bici o in mountain bike, scoprirete in qualunque stagione, un ricco patrimonio di costruzioni: chiese romaniche, fattorie in pietra, capanne di pastori, ecc.
Le condizioni atmosferiche sono eccezionali per la pratica del volo a vela. Dal battesimo dell’aria con l’aliante alla competizione di alto livello.
I Campionati del mondo si svolsero nelle Alpi di Alta Provenza nel 1997.

I laghi e gli specchi d’acqua sono stati sistemati per potervi fare il bagno e praticare giochi nautici.

D’inverno, ad un’ora da Marsiglia, la stazione di Lure propone un dominio di sci alpino di una decina di chilometri. Ideale per imparare dolcemente.
A Valbelle sulla pendice settentrionale della montagna di Lure o a Fontbelle, alle porte del massiccio des Monges, si possono fare belle escursioni a sci nordico e con le racchette.

Il parco naturale regionale del Luberon

Il parco naturale regionale del Luberon Alta Provenza LuberonIl Parco naturale regionale del Luberon è un territorio vivace e rinomato, ma fragile.
È stato costituito per preservare gli equilibri naturali, pur contribuendo allo sviluppo agricolo, economico e culturale, e alla valorizzazione del suo patrimonio.
Gli escursionisti e i visitatori vi trovano sempre un’accoglienza di qualità.

Il parco naturale regionale del Luberon
http://www.parcduluberon.fr (sito web in francese)

Il Regolamento

  • Sono vietati i campeggi liberi e i falò.
  • È tollerato il bivacco

Vidéo Alta Provenza Luberon